A Caorle la spiaggia è a misura di disabile

 

Come ormai tutti sanno, il turismo in questi ultimi anni non è diventato solo uno svago,

ma un vero e proprio bisogno primario dell'uomo. Riconoscendo questa importanza al turismo, risulta fondamentale per una località balneare garantire l'accesso all'esperienza turistica a tutti i cittadini, anche se affetti da disabilità. Da questo punto di vista, Caorle è sicuramente una città che si è spesa molto per garantire un “turismo accessibile” a tutti. spiaggia accessibile ai disabili 762x429I suoi operatori, sia ricettivi che della ristorazione, hanno adeguato le proprie strutture per garantire i servizi necessari agli ospiti affetti da disabilità e per eliminare le barriere architettoniche. Importanti investimenti sono stati fatti anche dai gestori delle spiagge per consentire anche a chi ha difficoltà motorie di godersi sabbia e mare. Ed in effetti sono gli stessi rappresentanti di associazioni per disabili ad aver confermato come a Caorle le spiagge siano facilmente accessibili, anche in carrozzina, grazie alla presenza delle rampe di accesso, delle corsie che conducono fino agli ombrelloni e grazie alla messa a disposizione di carrozzine, realizzate in leghe leggere e con grandi ruote, che consentono di arrivare fino in mare attraversando la sabbia. Non va, inoltre, dimenticata la grande umanità del personale di spiaggia che, in presenza di disabili, si rende disponibile a creare corsie aggiuntive per raggiungere gli ombrelloni e ad accompagnarli presso il posto spiaggia, quando richiesto. Una importante associazione di disabili di Bolzano, inoltre, ha ricordato Caorle per la grande cordialità e disponibilità dei suoi operatori, in linea generale sempre pronti ad agevolare il soggiorno degli ospiti affetti da disabilità. A colpire sono stati la generosità  del chioschista che consente anche ad una decina di turisti in carrozzina di ballare sulla propria “pista da ballo”, ovvero quella del gestore di una nota enoteca che cerca sempre di mettere a disposizione il “salottino esterno” al piano terra per agevolare la permanenza dei disabili e dei loro accompagnatori. Per non parlare, poi, degli albergatori e dei ristoratori che garantiscono sempre camere e tavoli adeguati alle esigenze di chi vive già quotidianamente situazioni di difficoltà. Positivi sono stati anche i commenti sul personale medico e sanitario del punto di primo soccorso di Caorle, al quale diversi villeggianti, affetti anche da serie disabilità, hanno potuto rivolgere le proprie richieste, ricevendo un servizio professionale e di qualità. Apprezzata, infine, è stata la sensibilità dei gestori della motonave Caorle che, di anno in anno, per facilitare l'accesso all'imbarcazione dei disabili bolzanini, mette a disposizione rampe, evitando così a disabili ed accompagnatori di dover compiere un difficile percorso attraverso le banchine del porto: banchine sicuramente caratteristiche per la presenza delle reti e degli attrezzi dei pescatori, ma non sempre facilmente percorribili da chi si deve muovere in carrozzina.

Utilizzando i nostri servizi, l'utente accetta le nostre modalita' d'uso dei cookie. Se prosegui nella navigazione in questo sito acconsenti all’uso dei cookie.