Poesia musica e teatro..Flussidiversi 2015

Da otto anni ormai, maggio è il mese dedicato alla poesia a Caorle.

Torna infatti “Flussidiversi”, il Festival Internazionale della poesia e dei poeti che si svolgerà dal 22 al 24 maggio. La località balneare diventerà il teatro ideale per conoscere poeti e scrittori provenienti da tutta la Comunità di Lavoro Alpe Adria, ovvero dall'area un tempo conosciuta come “Mitteleuropa”. Ci saranno dunque artisti italiani, austriaci, tedeschi, ungheresi, sloveni e croati che si potranno incontrare per le calli della città o all'interno di bar e osterie per momenti conviviali. Il meeting di poesia prevede numerose iniziative collaterali, che ormai sono divenute appuntamenti attesi anche dalla comunità residente. Uno dei più suggestivi è il momento di chiusura del Festival, quando viene svelato il componimento poetico che l'ospite d'onore ha scritto per l'occasione. Versi che vengono contestualmente incisi sul lungomare di Caorle. Il testimonial di quest'anno è il siciliano Emilio Isgrò, artista capace di spaziare in più campi. Non è, infatti, solo un poeta (ha pubblicato varie raccolte tra cui “Fiere del sud” (1956), “L'anteguerra” (1963) e “L'età della ginnastica” (1966), ma anche un apprezzato autore teatrale. Isgrò ha anche pubblicato componimenti di poesia visiva e ideato le cosiddette “cancellazioni” (le più note sono “Il Cristo Cancellatore” (1969) e “Cancellazione del primo volume dell'enciclopedia Treccani” (1970). Altri momenti salienti del Festival sono rappresentati dallo spettacolo musicale che si terrà la sera di venerdì 22 maggio (ore 21.30) in piazza Vescovado. Il cantautore Massimo Bubola e la Eccher Band presenteranno “Il Testamento del Capitano”: si tratta di un concerto ed un percorso d'autore nell'ambito delle canzoni della Grande Guerra. Ricorre, infatti, quest'anno il centenario della partecipazione dell'Italia alla Prima Guerra Mondiale. Sabato 23 maggio, invece, la poesia solcherà il mare con la “Crociera dei Poeti”: dal porto peschereccio di Caorle, alle 9 del mattino, salperà una motonave che condurrà i partecipanti ed i poeti fino all'isola di Torcello, nella Laguna di Venezia. Durante il percorso saranno declamati versi e componimenti, anche originali. Sempre sabato 23, alle ore 21, in piazza Vescovado, si terrà lo spettacolo “Carpe diem, trote gnam” di Vasco Mirandola: l'autore proporrà agli spettatori una stravagante comicità, fatta di giochi di parole, nonsense ed aforismi. Un momento di leggerezza all'interno di una manifestazione di elevato spessore culturale.

Durante i tre giorni del festival non mancheranno anche readings ufficiali di poesie, concerti e momenti musicali, una esposizione di libri d'artista e momenti riservati ai più piccini come “Cielidiversi”: sotto la supervisione di una esperta, i bambini impareranno a realizzare delle lanterne volanti (venerdì 22) che saranno poi lanciate la sera di sabato 23 nel cielo di Caorle. Ci saranno poi giochi in piazza ed altri laboratori creativi. All'edizione 2015 di Flussidiversi saranno presenti anche alcuni degli ospiti d'onori degli anni precedenti, tra cui Paul Polansky che cederà il testimone ad Isgrò e Cristoph Wilhelm Aigner.

tutte le info..

http://flussidiversi.jimdo.com/flussidiversi-2015/

Utilizzando i nostri servizi, l'utente accetta le nostre modalita' d'uso dei cookie. Se prosegui nella navigazione in questo sito acconsenti all’uso dei cookie.