la litoranea veneta: paesaggi da sogno da vivere in sella

Stare a contatto con la natura, con il paesaggio rurale, con i suoi silenzi ed i suoi colori che cambiano di stagione in stagione;

assaporare il piacere di una scoperta “lenta”, in sella alla bicicletta, dei segreti del territorio. Se a tutto questo non sapete rinunciare, allora Caorle è la meta che fa per voi.

In altre sezioni del sito Percorsi in bici, potete trovare le mappe e la descrizione di alcuni itinerari cicloturistici che riguardano l'entroterra di Caorle e la vicina oasi naturalistica di Vallevecchia.

Oggi, invece, vogliamo parlarvi di un percorso unico che, sempre in sella alla vostra fidata bicicletta, potrà permettervi di percorrere tutta la litoranea veneta e quindi di raggiungere da Caorle la vicina spiaggia di Bibione o ancora, viaggiando verso sud, di scoprire Chioggia e Cavanella d'Adige.

Questo itinerario cicloturistico, intitolato “Provincia di Venezia, la litoranea veneta: cinque suggestive escursioni giornaliere in bicicletta” consente appunto agli amanti della due ruote di percorrere, in sicurezza ed immersi in paesaggi di rilevante interesse ambientale, tutto l'arco costiero della provincia. Come si evince dal titolo, l'itinerario prevede cinque diversi percorsi, tutti tranquillamente percorribili nell'arco di una sola giornata. Niente vieta però a chi è avvezzo alle lunghe percorrenze in bicicletta di condensare questo viaggio in meno tappe.

Partendo dal punto più a sud dell'itinerario, il primo percorso consente di raggiungere da Cavanella d'Adige l'isola di Pellestrina, attraversando la laguna ed il centro di Chioggia, antico borgo di pescatori che ancora oggi vive di pesca. Il secondo tour, parte da Pellestrina e raggiunge l'isola del Lido di Venezia e Puntasabbioni o, in alternativa, c'è un secondo percorso che dal Tronchetto, attraverso il Parco di San Giuliano (celebre per le sue aree verdi ma anche per concerti ed eventi), raggiunge sempre il Lido di Venezia e Puntasabbioni. Da qui parte il terzo itinerario che altro non è se non un affascinante percorso verso Lio Piccolo e le Mesole, costeggiando poi la laguna ed il canale Podelio verso Jesolo. Il quarto itinerario è tutto incentrato sui paesaggi della bonifica che dalle Conche di Cavallino conduce fino a Caorle, la Perla dell'Adriatico. La strada davanti a voi vi consentirà di vedere il Sile, la vicina spiaggia di Lido di Jesolo, la pineta di Eraclea Mare e la via delle idrovore.

Il quinto ed ultimo itinerario viaggia verso il tratto di costa più a nord della provincia. Dal centro storico di Caorle viaggerete alla scoperta dell'Isola dei Pescatori, con i suoi tipici “casoni” in canna palustre e poi ancora la Valgrande, Porto Baseleghe per giungere infine a Bibione, spiaggia gemella di Caorle.

Negli uffici Iat della provincia sono a disposizione anche depliant ed altro materiale in quattro lingue (italiano, inglese, tedesco e francese) dedicato a questi cinque itinerari.

Utilizzando i nostri servizi, l'utente accetta le nostre modalita' d'uso dei cookie. Se prosegui nella navigazione in questo sito acconsenti all’uso dei cookie.