Il ritorno dell " festa del pesce "

Una gradita sorpresa attende gli ospiti di Caorle alla fine di settembre:

dopo oltre dieci anni di assenza, ritorna la “Festa del Pesce”, manifestazione tipica della tradizione caorlotta. Il pesce di Caorle, catturato dai pescatori e cucinato proprio da loro, verrà proposto agli amanti della buona tavola e della compagnia in un “teatro” sicuramente spettacolare. L’evento si svolgerà, infatti, sabato 24 e domenica 25 settembre sulla spiaggia della “Sacheta”,

festadelpesce16

a pochi passi dal Santuario della Madonna dell’Angelo, dove saranno allestiti uno stand enogastronomico, tre chioschi bar, e tavoli per oltre cinquecento persone. Per ricordare ancor di più la tradizione caorlotta, ad impreziosire la già suggestiva location saranno ricreati uno o più casoni, i tipici capanni in canna palustre della laguna di Caorle. La “Festa del pesce” (o “Pesse” in caorlotto) prenderà il via sabato 24 settembre alle 17.30 con una regata di gondole alla quale si potrà assistere dalla scogliera e dall’imbarcadero posto a pochi passi dal Santuario. Alle 18, taglio del nastro per gli stand enogastronomici: da una parte i pescatori di Caorle cucineranno il pesce arrosto, dall’altra i volontari del “Comitato Festeggiamenti della Sagra di Sansonessa” cureranno la preparazione del pesce fritto. A partire dalle ore 20, la cena sarà accompagnata anche da musica dal vivo: sarà un’orchestra veneziana a proporre musiche tipiche della tradizione dialettale veneta. E per chi sarà già sazio, alle ore 21 in piazza Matteotti, ci sarà la possibilità di assistere ad uno spettacolo teatrale: il Piccolo Teatro Città di Chioggia metterà in scena le “Baruffe Chiozzotte”.

La Festa del Pesce riprenderà già il mattino di domenica con la riapertura, alle 11.30, degli stand enogastronomici. Nel pomeriggio, alle ore 17.30, sarà riproposta anche la “gara del bisato”, tipica della tradizione locale: si dovrà cercare di catturare un’anguilla dentro un recipiente senza usare le mani. A seguire, alle ore 18, ad esibirsi sarà il Coro Arcobaleno, coro di voci bianche della “Scuola di Canto Paul Jeffrey” di Caorle; contemporaneamente saranno riaperti gli stand per la cena conclusiva della “Festa del Pesce”. Ultimo appuntamento in programma sarà la pièce teatrale “Storie di Mare”, proposto dall’associazione culturale “Il teatro dei pazzi”: si tratta di un’emozionante esibizione dedicata al mare che sarà resa ancor più suggestiva dalla cornice della “Sacheta”. Nei prossimi giorni il programma dovrebbe, peraltro, essere arricchito con altri eventi (letture di poesie in dialetto, dialoghi tra “comari” ed altro ancora), tutti correlati al passato “peschereccio” del borgo di Caorle.

La manifestazione è organizzata dall’amministrazione comunale di Caorle, con la collaborazione del Collettivo Sole Luna, dell’Associazione di volontariato “Bakà”, dell’Associazione Voga Caorle, dell’Anmi, del Comitato Festeggiamenti Sansonessa, di Auser, Centro Pertini ed altre associazioni del territorio. In caso di maltempo, la festa sarà rinviata al weekend dell’1 e 2 ottobre. Parte del ricavato della “Festa del Pesce” sarà devoluto in beneficenza.

Già diversi alberghi di Caorle stanno organizzando dei pacchetti per chiunque fosse interessato a prendere parte alla manifestazione: affrettatevi, dunque, a prenotare la vostra vacanza!

PRENOTA CON NOI

Utilizzando i nostri servizi, l'utente accetta le nostre modalita' d'uso dei cookie. Se prosegui nella navigazione in questo sito acconsenti all’uso dei cookie.