11 Nuovi totem

Scopri il patrimonio artistico del Duomo con i nuovi Totem intereattivi

 

Scoprire i segreti delle opere d'arte del millenario Duomo caorlotto in modo semplice e rispettoso dei luoghi sacri: ora tutto questo è possibile grazie al progetto “Vivi l’arte di Caorle – Un cammino per gustare le bellezze dell’arte nel cuore di Caorle”. La Pro Loco di Caorle, grazie ai finanziamenti ricevuti dalla Fondazione Santo Stefano di Portogruaro e da altri sponsor ed enti tra cui il Comune di Caorle, ha realizzato undici “totem” in plexiglass che in aprile saranno dislocati all'interno del Duomo. Questi “strumenti informativi” daranno vita ad un percorso che permetterà ai turisti di conoscere il patrimonio artistico del Duomo intitolato a Santo Stefano e costruito nel lontano 1038. Ciascun “totem” contiene informazioni in tre lingue (italiano, inglese e tedesco) ed è dotato di un “Qr Code” grazie al quale i turisti più curiosi potranno, utilizzando il proprio smartphone, connettersi con il sito della parrocchia Santo Stefano di Caorle dove sono state inserite tutte le informazioni di dettaglio sui quadri, statue ed affreschi che impreziosiscono la chiesa. Si tratta di una piccola “rivoluzione” nella fruizione del patrimonio artistico di Caorle che punta a dare finalmente dignità ad opere, più o meno antiche, purtroppo fino ad oggi rimaste sconosciute ai più (anche ai residenti). Lo stesso parroco di Caorle, Don Giuseppe Manzato, ha spiegato che “poichè la nostra cultura spesso non consente ai visitatori di cogliere il significato di tanti oggetti religiosi, era necessario offrire uno strumento che permettesse a credenti e non un avvicinamento al patrimonio storico presente in Duomo”.

Choco

Per garantire il rispetto della sacralità dei luoghi, si è deciso che i totem siano a basso impatto visivo e si è preferito evitare la realizzazione di audio-guide: la bellezza del Duomo di Caorle è invero legata anche alla sua centralità quale luogo di culto per una comunità che si è sviluppata proprio attorno a quella chiesa ed al suo iconico campanile cilindrico.

Gli undici totem saranno così posizionati: due agli ingressi laterali delle chiese (appena scesi dagli scalini), uno in corrispondenza della controfacciata, due lungo ciascuna navata, due presso gli absidi laterali e due ai lati dell’altare maggiore. “Vivi l'arte” ha permesso inoltre di realizzare del materiale informativo cartaceo che sarà distribuito nelle strutture ricettive di Caorle e che sarà messo a disposizione di chi lo richiederà.

Questo è solamente il primo passo del progetto “Vivi l'arte di Caorle”: nel prossimo futuro anche altri luoghi sacri della città, ed in particolare il Santuario della Madonna dell'Angelo, verranno dotati totem o altri strumenti informativi.

Utilizzando i nostri servizi, l'utente accetta le nostre modalita' d'uso dei cookie. Se prosegui nella navigazione in questo sito acconsenti all’uso dei cookie.