Caorle arrivano i bersaglieri

 

Attenzione! Arrivano i bersaglieri!

A cento anni esatti dalla fine della prima guerra mondiale, i Bersaglieri del Veneto hanno deciso di ricordare questa ricorrenza organizzando in “pompa magna” il 66^ Raduno Nazionale Bersaglieri “Piave 2018” che vedrà coinvolte tutte le sezioni d'Italia dell'A.n.b. Il raduno si svolgerà dal 7 al 13 maggio a San Dona' di Piave, a soli 30 chilometri da Caorle: si stima la partecipazione di almeno 100-120mila radunisti, oltre a decine di migliaia di curiosi. Si tratta, insomma, di un evento di portata nazionale che coinvolgerà principalmente San Dona' di Piave e la vicina Musile di Piave, ma anche diversi comuni limitrofi, tra cui la bella Caorle.

Piave alzabandiera2 w900Tra gli appuntamenti principali che saranno ospitati a San Dona' vale la pena di ricordare, in primis, il corteo dei fanti piumati che domenica 13 maggio attraverserà le strade della città e della vicina Musile di Piave: saranno circa una settantina, tra fanfare dei bersaglieri e bande militari straniere, a prendere parte al corteo che partirà il mattino alle ore 10. Corteo che attraverserà non solo il “ponte della Vittoria”, che unisce le due sponde del Piave, ma anche un ponte mobile costruito per l'occasione dagli uomini del Genio Pontieri di Piacenza. La struttura galleggiante sarà collocata a poca distanza dal ponte di San Donà e sarà lunga circa 78 metri, suddivisa in sette moduli motorizzati. Sul ponte si terrà anche il concerto conclusivo della “Serata Cremisi”, una nottata di concerti che sabato 12 maggio vedrà i musicisti impegnati in tutte le principali piazze di San Dona' e Musile di Piave. Altro grande evento è il cosiddetto “Military Tattoo” intitolato “La musica che unisce i popoli”: all'interno dello stadio Zanutto si esibiranno in concerto le bande musicali degli eserciti che hanno combattuto la prima guerra mondiale. In contemporanea, le fanfare dei bersaglieri si sfideranno con coreografie e caroselli. Anche gli amanti del buon cibo saranno soddisfatti: in piazza Rizzo, alle spalle del Duomo di San Dona' di Piave, per tutta la durata del raduno rimarrà aperto il “villaggio del bersagliere” dove si potranno trovare stand enogastronomici oltre a palchi sui quali si esibiranno dj e musicisti. Il tutto strizzando l'occhio al pubblico più giovane con aperitivi e fiumi di birra. Per gli amanti della natura e dello sport, infine, vi sono due appuntamenti che anticiperanno il vero e proprio raduno: sabato 5 maggio alle 19 prenderà il via la marcia podistica “Il raduno degli eroi”, gara notturna non competitiva lungo il percorso “Bim”, con partenza da San Dona', sulle distanze di 5 e 10 chilometri. La mattina seguente, alle 9 del mattino, partirà invece la pedalata ecologica alla scoperta dei territori della bonifica, lungo un percorso di circa 40 chilometri tra Piave Vecchia e Piave nuovo.  

E Caorle? Ebbene anche Caorle sarà coinvolta nelle cerimonie collegate al raduno nazionale dei bersaglieri. La località balneare ospiterà infatti la fanfara dei bersaglieri di Palermo che sarà protagonista di una serie di eventi: il primo è fissato per la sera di venerdì 11 maggio, quando la fanfara sarà impegnata in una prima sfilata per le vie del centro storico. La seconda, invece, è programmata per la sera seguente ed anticiperà il concerto che si svolgerà in piazza Matteotti verso le 20.30. Nel pomeriggio di sabato 12 la fanfara di Palermo, insieme alle autorità civili e militari, deporrà la corona d'alloro presso il monumento ai caduti di piazza Veneto. Da ultimo, domenica 13 maggio, alle 20.30, in piazza Matteotti, sarà la banda dell'esercito ungherese a proporre il suo concerto.

Non va, infine, dimenticato che la fanfara dell'Etna, nella giornata di sabato 12 maggio, eseguirà un concerto all'interno del centro vacanza Pra' delle Torri.

 

Utilizzando i nostri servizi, l'utente accetta le nostre modalita' d'uso dei cookie. Se prosegui nella navigazione in questo sito acconsenti all’uso dei cookie.