CAORLE si apre la stagione turistica con la fiera dell’alto adriatico 2019
Call: +39 0421 81251 web partner dell'Associazione Albergatori di Caorle A.C.A

 

 7 3 1  5  4

 

E’ tempo di Fiera dell’Alto Adriatico,

la più importante fiera del settore Ho.Re.Ca. (Alberghi, Ristorazione e Catering) di tutta l’Italia del Nord-Est. Si tratta dell’appuntamento che tradizionalmente segna per gli operatori del ricettivo la ripresa delle attività in vista della stagione estiva. Albergatori e ristoratori, infatti, lavorano durante l’inverno per assicurare la costante riqualificazione delle proprie strutture al fine di garantire il miglior soddisfacimento del turista. Tornando alla Fiera dell’Alto Adriatico, quest’anno l’Expo dedicata agli imprenditori del settore ricettivo aprirà i battenti il 17 febbraio nel Palaexpomar di Via Aldo Moro, per chiudersi il 20 febbraio, dopo quattro intense giornate di confronto tra gli operatori e le migliori aziende italiane che propongono gastronomia, attrezzature e servizi per il comparto Ho.Re.Ca. EXPO18 549In vetrina saranno esposti circa 300 prestigiosi marchi offerti da oltre 110 aziende: come accaduto negli ultimi anni, anche quest’anno gli spazi per gli stand sono andati “a ruba”. Si tratta di un segnale incoraggiante che dimostra come l’interesse per la fiera di Caorle rimanga altro tra il selezionato pubblico degli imprenditori. Come da tradizione, alle attività di promozione ed incontro tra operatori ed aziende proprie della kermesse caorlotta si affianca un ricco programma di iniziative collaterali. Tra gli eventi più “appetitosi” vi sono sicuramente quelli dedicati alla pizza, specialità culinaria tra le più amate in tutto il mondo. La mattina di lunedì 19 febbraio saranno in programma lezioni e degustazioni a cura dei docenti certificati della Scuola Italiana Pizzaioli e dalla rivista “Pizza e pasta italiana”. Nel pomeriggio, invece, spazio alla “Pizza Gourmet” grazie allo chef Orlando Scaggiante ed al pizzaiolo campione del mondo Graziano Bertuzzo. Martedì 19 febbraio, inoltre, farà per la prima volta tappa alla fiera dell’Alto Adriatico il campionato dei pizzaioli d’Italia. I partecipanti dovranno proporre la loro pizza dal titolo “pizza di mare”. Anche al vino sarà dedicato ampio spazio: domenica pomeriggio, in particolare, la Fisar offrirà una degustazione di Amarone Valpolicella dal titolo “Amarone un mito Veneto”. Più in generale alla gastronomia ed ai prodotti tipici di qualità saranno dedicati altri momenti durante tutta la kermesse. Vale la pena di ricordare gli “itinerari del gusto” che, nella giornata di martedì 19 febbraio, saranno proposti dagli chef Orlando Scaggiante, Antonello Bersani e Chiara Canzoneri: questi percorsi culinari saranno dedicati ad alcuni prodotti tipici, il radicchio Igp di Chioggia, i fasolari, il riso della Fagiana, il moscardino di Caorle, senza dimenticare il finger food a base di prodotti tradizionali. Da non dimenticare sono anche i corsi ed i convegni, come quelli dedicati all’ospitalità alberghiera proposti dall’Ente Bilaterale provincia di Venezia e quello dedicato alla sostenibilità finanziaria per la riqualificazione alberghiera della costa veneziana, proposto da Fidi impresa e Fidi Turismo.

EXPO18 951

Utilizzando i nostri servizi, l'utente accetta le nostre modalita' d'uso dei cookie. Se prosegui nella navigazione in questo sito acconsenti all’uso dei cookie.