Cultura e spettacoli ad agosto: caorle non e' solo mare e spiaggia

 A differenza di altre località turistiche di mare,

Caorle in estate ha sempre cercato di offrire eventi e manifestazione di alto spessore culturale. Uno degli appuntamenti più importanti è la rassegna “Caorle Oltremare” che porta ogni estate in piazza Vescovado, il salotto buono della località balneare, alcuni tra i più apprezzati autori del panorama letterario italiano. Anche in questa “pazza” estate 2020, Caorle non ha rinunciato alla sua vocazione culturale, riproponendo la rassegna che in agosto entrerà nel vivo. Si comincia mercoledì 5 agosto alle 21.15 con l'incontro con l'ex direttore Rai Francesco Pinto che presenterà il libro “L'uomo che salvò la bellezza”. A Pinto si deve l'organizzazione di alcuni programmi di successo come “Sfide”, “Blu notte”, “Novecento”, “Melevisione” e “Alle falde del Kilimangiaro”. Oltre a discutere del suo ultimo romanzo, nel corso della serata non mancherà certamente qualche accenno alla storia delle televisione. La sera seguente (sempre alle 21.15) Piazza Vescovado ospiterà un personaggio che certamente non ha bisogno di presentazioni: sarà a Caorle il noto critico d'arte e politico Vittorio Sgarbi che parlerà del suo libro “Leonardo il genio dell'imperfezione”, ma che non perderà certamente l'occasione per offrire una sua particolare visione dell'attuale situazione politica italiana. Altro ospite della rassegna sarà il giornalista Magdi Allam che mercoledì 12 agosto (ore 21.15) dialogherà con il moderatore prendendo spunto dal suo libro “Stop Islam”, una dura invettiva contro l'Islam che per l'intellettuale ex musulmano poi convertito al cristianesimo è una religione incompatibile con le leggi laiche dello stato.

La rassegna cambierà decisamente pagina con l'appuntamento del 26 agosto (ore 21.15) che vedrà due ospiti d'eccezione, Moni Ovadia e Dario Vergassola che daranno vita ad uno spettacolo ispirato dal loro libro “Se vuoi dirmi qualcosa, taci. Dialogo tra un ebreo e un ligure sull'umorismo”.

Altra rassegna culturale da non perdere è il festival “I luoghi e le parole” organizzato dalla biblioteca civica dall'8 al 13 agosto. Questo evento è stato ideato con l'obbiettivo di promuovere diversi tipi di narrazione e di lettura, permettendo ai partecipanti di scoprire anche nuovi luoghi e scorci di Caorle e delle sue frazioni. L'edizione 2020 è particolarmente ricca di spunti interessanti, a cominciare dallo spettacolo di apertura intitolato “Sopravvivere agli anni '20”, in programma sabato 8 alle ore 21 in piazza Matteotti. Ad esibirsi in questa sorta di “gangster show” sarà la compagnia Barbamoccolo. Lunedì 10 agosto alle 21 il festival si sposterà alla “Green Oasis” della spiaggia di Ponente: in occasione della notte di San Lorenzo, i lettori della biblioteca ed il gruppo Hopeful Thing coinvolgeranno il pubblico in un percorso fatto di parole, suoni, visioni oniriche e magari qualche stella cadente. A Porto Santa Margherita il Festival approderà la sera di martedì 11 agosto, sempre alle 21: in piazzale Portesin saranno proposte le letture di Mataz Teatro, accompagnate dalla musica swing di Carlo Colombo. E se mercoledì 12 agosto “I Luoghi e le parole” saranno a Duna Verde per un reading per famiglie con la bravissima Susi Danesin, accompagnata dalla musica di Flavio Costa, giovedì 13 si tornerà a Caorle, in piazza Matteotti (ore 21) per il gran finale del Festival con le divertenti “Letture salate” a cura del Gruppo lettori della Bibloteca Civica, accompagnati dalla frizzante musica delle “Onde Anomale”. 

Sempre restando in tema di musica e cultura, non può essere tralasciato il concerto lirico della bravissima soprano Carlotta Melchiori che venerdì 21 agosto alle 21.15 si esibirà in piazza Vescovado, sotto al campanile simbolo della città. Le performance canore della Melchiori saranno accompagnate al pianoforte dal Maestro Antonio Vigani e dagli intermezzi letterari di Rebecca Battiston.

Non è cultura, ma fa parte del folclore di Caorle, infine, lo spettacolo pirotecnico che il 14 agosto, verso le 22.45, richiamerà una grande folla di curiosi sulla spiaggia di Levante.

Utilizzando i nostri servizi, l'utente accetta le nostre modalita' d'uso dei cookie. Se prosegui nella navigazione in questo sito acconsenti all’uso dei cookie.